Ecco perché i titoli tecnologici vorranno emulare il Bitcoin tra qualche anno

È noto che nel 2020 la Bitcoin ha fatto piazza pulita di tutti gli altri beni tradizionali. Nonostante le forti turbolenze, il Bitcoin era ancora in crescita del 48% al momento della stampa, una cifra superiore a quella dell’Oro, dell’S&P 500 e del WTI. È interessante notare che una particolare classe di asset è stata a contatto con l’asset digitale per rispecchiare i significativi guadagni di quest’anno: le azioni Tech.

Tuttavia, c’è una leggera differenza. Mentre la Bitcoin continua a ricevere molte critiche dall’industria per la sua volatilità e i massicci prelievi, le azioni tech non sono state criticate così tanto. Mentre molti attesterebbero che la Bitcoin ha „rispecchiato“ queste popolari stock option tecnologiche nel 2020, la loro somiglianza storica chiarirà alcune cose importanti.

Bitcoin contro Tech Stock – Simili o no?

Fonte: Ecoinometria

Come evidenziato dall’ultimo rapporto Ecoinometrics, la maggior parte dei titoli tecnologici più popolari dell’anno, tra cui Amazon, Netflix e Tesla, hanno subito in passato significativi prelievi.

Considerate questo – Dalla fine del 2012, Bitcoin è cresciuta di un fattore di 1.000x e ha affrontato un prelievo dell’85% dal suo triidrato di alluminio. Questo è noto. Ciò che non si sa, tuttavia, è che lo stesso si può dire anche per Amazon. In effetti, il rapporto ha sottolineato,

„Amazon è cresciuta in modo esponenziale più di 1.000 volte dalla sua IPO. Ha un assorbimento massimo del 94%“.

Allo stesso modo, Netflix è sulla buona strada per registrare una crescita di 1000x, nonostante in passato abbia dovuto affrontare un prelievo dell’82%.

Ora, ecco dove diventa più interessante.

Un rapporto di Coinshares della fine del 2009 aveva indicato che ci sono voluti 7 anni ad Amazon per riprendersi dal suo massiccio declino, mentre Microsoft ha lottato per 17 anni prima di recuperare per salire al suo massimo storico.

Se si considera che il minimo del 2017 di Bitcoin Era è il suo minimo ora, in meno di tre anni ha già colmato il divario a più della metà del suo massimo storico. Come si può osservare dal grafico allegato, il Bitcoin è aumentato del 246% dal suo minimo del 10 dicembre 2018. Quindi, la domanda che porta alla vera discussione è: i titoli Bitcoin e tech sono effettivamente simili o sono una facciata?

Bitcoin e Tech Stock condividono dinamiche diverse

Il punto alla base del confronto iniziale degli utilizzi è stato quello di sottolineare che anche gli attuali attivi di successo hanno attraversato un periodo di difficoltà. Tuttavia, al di sopra di questo, i titoli Bitcoin e tech condividono dinamiche di valore completamente diverse.

Ecoinometria lo ha sottolineato, affermando che mentre solo una borsa principale controlla il trading di un particolare titolo tecnologico, il Bitcoin è venduto su molte piattaforme diverse, a seconda del paese, delle restrizioni e della disponibilità.

Un altro argomento chiave qui è che il valore del Bitcoin deriva dall’essere un tipo di valuta, e la „valuta“ è un enorme mercato indirizzabile. Il Bitcoin ne ha catturato solo una parte infinitesimale, e la curva di adozione è ancora nella sua fase iniziale.

La linea di fondo è quindi che i titoli tecnologici non hanno lo stesso potenziale del Bitcoin e c’è una somiglianza tra di loro solo a causa della fase attuale. In pochi anni, il Bitcoin potrebbe essere molto più avanti in termini di capitalizzazione di mercato, assorbendo la rara pressione di vendita di questi titoli tecnologici come riserva di valore.